Il Neuroma di Morton

CavigliaMorton1La sensazione di crepitìo alla pianta dell’ avampiede, dolore e formicolio alle dita del piede fanno pensare ad una condizione patologica chiamata Neuroma di Morton: questo non  è altro che  un ispessimento del tessuto che circonda uno dei nervi interdigitali delle dita del piede.

Contatta un esperto del gruppo per saperne di più

E’ un tumore benigno nel senso di iperproduzione di tessuto perinervoso in seguito ad infiammazione della zona e si sviluppa più frequentemente tra il terzo e quarto dito, di solito in risposta a irritazioni, traumi o pressione eccessiva in questa sede o anche solo alla conformazione non fisiologica del piede.

La sua frequenza è da 8 a 10 volte maggiore nelle donne che negli uomini.

Il dolore può essere urente alla pianta del piede e può irradiarsi alle dita: di solito si intensifica con l'attività o nell’indossare le scarpe. Formicolii alle dita interessate non sono rari

Durante l'esame, il medico sentirà una massa palpabile o un "click" tra le teste dei metatarsi.

Fondamentali gli esami strumentali per la diagnosi accurata, l’ecografia eseguita da operatore esperto o la Risonanza Magnetica

                  CavigliaMorton2                   CavigliaMorton3

La Terapia conservativa spesso non è efficace in molti casi, poiché il Neuroma è già di una certa dimensione ed è necessaria la chirurgia

Comunque alcuni accorgimenti e terapie sono da provare d’accordo con il proprio ortopedico:CavigliaMorton5

CavigliaMorton4Cambiamento delle calzature. Evitare di tacchi alti o scarpe strette, indossare scarpe con i tacchi bassi più ampi e una suola morbida. In questo si può ridurre la pressione sul nervo, dandogli il tempo di guarire.

Plantari personalizzati anche possono contribuire ad alleviare l'irritazione sollevando e separando le teste metatarsali, riducendo la pressione sul nervo.

Una o più iniezioni locali di un farmaco corticosteroide può ridurre il gonfiore e l'infiammazione del nervo, portando un sollievo; solo se il Neuroma è molto piccolo

Se il trattamento conservativo non allevia i sintomi, il chirurgo ortopedico può discutere le opzioni chirurgiche di trattamento con voi. L’intervento reseca una piccola porzione del nervo in cui è inclusa la neoformazione e rilascia il tessuto intorno al nervo e generalmente comporta un breve periodo di recupero.

L’incisione chirurgica è di 2-3 cm e si recupera in 7-10 giorni circa, tempo necessario per la guarigione della ferita

 CavigliaMorton6 CavigliaMorton7 

Contatta un esperto del gruppo per saperne di più

 Membership

AIR Aofas ESSKA secec
sigascot SIA SIOT  
logo sicp Sicseg