L’ alluce valgo

CavigliaAlluce1

E’ una deformità del piede caratterizzata da deviazione all’esterno del primo dito associata a deviazione verso l’interno del primo metatarso. Quasi sempre la deformità si associa ad altre alterazioni dell’avampiede quali dita a martello, dita in griffe o metatarsalgia.

Contatta un esperto del gruppo per saperne di più

E’ noto come nello sviluppo di questa patologia siano coinvolti fattori genetici: esiste infatti una predisposizione allo sviluppo della deformità spesso legata alla familiarità. Anche alcuni fattori ambientali favoriscono la manifestazione dell’alluce valgo, primo fra tutti l’utilizzo di scarpe a punta e con tacco alto. Soprattutto per quest’ultimo motivo è molto più frequente nelle donne che negli uomini.

CavigliaAlluce2Favoriscono l’insorgenza della deformità anche cause biomeccaniche come il piede piatto, paralisi neuro-muscolari, artrite reumatoide, poliomielite, accidenti cerebro-vascolari, sindrome di Down, malattia di Marfan. In genere tutto ciò che provoca instabilità o lassità articolare può favorire la formazione dell’alluce valgo.                    

Quando i dolori insorgono in età giovanile solitamente si tratta di ragazze con l’alluce molto più lungo delle altre dita che, a causa dei tacchi alti, tocca la punta della scarpa spingendo indietro il primo metatarso e deviandolo in varo.

La forma più tipica è quella delle donne adulte, dopo la menopausa, quando cioè si manifestano varici, iperlassità legamentosa, aumento ponderale e artrosi generalizzata. 

Caviglia<strong class=Alluce3" width="296" height="201" style="float: right;" />

Sulla parte interna del piede appare una prominenza ossea, definita popolarmente “Cipolla”, altro non è che la testa del metatarso che sublussa all’interno. 

Frequenti sono anche l’ipercheratosi, cioè la formazione di callosità, e la borsite, cioè una tumefazione arrossata dovuta ad infiammazione della cute e del sottocute, entrambe localizzate quasi sempre sulla parte interna della testa del primo metatarso. La borsite, essendo in continuo conflitto con la calzatura, può ulcerarsi.

Col passare del tempo la deviazione dell’alluce verso l’esterno del piede provoca deformità delle dita vicine (a martello o in griffe) cominciando sempre dal 2° dito e metatarsalgia cioè dolore plantare sulle teste metatarsali conseguente all’alterata biomeccanica dell’avampiede.

I sintomi principali sono il dolore, l’arrossamento ed il bruciore a livello della articolazione metatarso-falangea rappresentata dalla testa sporgente ed ingrossata del metatarso deviato. 

Il trattamento chirurgico

Pur essendo nella grande maggioranza dei casi la soluzione più idonea ed efficace è da prendere in considerazione in rapporto a vari fattori: intensità della sintomatologia dolorosa, esame clinico, quadro radiografico, età, sesso, aspettative del paziente, attività lavorativa svolta, calzature utilizzate, sport praticati.

La finalità dell’intervento è quella di ridurre o eliminare il quadro doloroso garantendo una correzione stabile nel tempo, una buona funzionalità del piede e un miglioramento dell’aspetto estetico. 

Tutto ciò con interventi eseguiti in anestesia locale in Day Surgery.CavigliaAlluce4

Il nostro gruppo si avvale per la correzione dell’ alluce valgo delle moderne tecniche mini-invasive che utilizzano accessi chirurgici praticamente puntiformi di circa 3 mm e soprattutto non recano danno all’articolazione come quelle meno recenti.

Contatta un esperto del gruppo per saperne di più

Comunque sono vari i tipi di tecnica che usiamo: mini invasiva, percutanea, a cielo aperto. Nella grandissima maggioranza dei casi comunque si deve eseguire un’osteotomia (resecare l’osso) metatarsale distale che è il tipo di correzione universalmente riconosciuta come la più efficace. Statisticamente si può affermare che con queste tecniche i risultati buoni ed eccellenti raggiungono il 95% dei casi.

Di sotto vi è schematizzato l’iter durante e dopo l’intervento con una tecnica denominata PDO: la stabilizzazione della correzione con un filo metallico, il piede viene avvolto da bende rinnovate settimanalmente e disposte in maniera particolare per mantenere in posizione corretta le dita operate. Il paziente cammina da subito con un’apposita calzatura che permette la deambulazione senza concedere il carico sulla parte anteriore del piede, cioè quella operata. Per qualche giorno dopo l’intervento è frequente il dolore, normalmente ben controllato con l’assunzione di farmaci analgesici che vengono consigliati al momento della dimissione. Poi il controllo radiografico a 3 mesi dall’operazione, in cui già è visibile la buona guarigione ossea. 

                CavigliaAlluce5CavigliaAlluce6CavigliaAlluce7<strong class=CavigliaAlluce8" width="180" height="256" />

 

E questi sono i risultati clinici a distanza di anni

                                      CavigliaAlluce9Caviglia/alluce/CavigliaAlluce10.png" alt="CavigliaAlluce10" width="479" height="240" />

Ecco un breve video dell’ intervento con una delle tecniche mini-invasive che utilizziamo

Dopo i controlli ambulatoriali dopo 4 settimane il paziente riprende l’uso di calzature normali e deve iniziare gli esercizi di fisioterapia consigliati. La completa ripresa funzionale, che può variare in base al tipo di attività professionale del paziente e al decorso clinico individuale, avviene a 2-3 mesi dal giorno dell’intervento. 

L’esito di tale intervento è influenzato da numerosi fattori quali l’età, l’entità della deformità ed il grado di correggibilità passiva della stessa, l’eventuale presenza di degenerazione artrosica delle superfici articolari, le abitudini di vita, le caratteristiche ambientali e lavorative, l’osservanza dei consigli postoperatori, la presenza di patologie concomitanti quali diabete, disturbi circolatori, alterazioni trofiche cutanee.

Contatta un esperto del gruppo per saperne di più

maradei.com/index.php/cavigliaalluce" layout="button_count" show_faces="1" share="false" action="like" colorscheme="light" kid_directed_site="false">
maradei.com/index.php/cavigliaalluce" >

Artrosi

Il sintomo più comune dell’ artrosi della caviglia è il dolore, che è aggravato dall'attività e progressivamente peggiora, così come la rigidità.

READ MORE

CavigliaArtrosi2

CavigliaAlluce2

Alluce Valgo

E’ una deformità del piede caratterizzata da deviazione all’esterno del primo dito associata a deviazione verso l’interno del primo metatarso.

READ MORE 

Artroscopia

L'artroscopia di caviglia è una tecnica chirurgica mini-invasiva che impiega la tecnologia delle fibre ottiche e monitor video digitali

READ MORE 

CavigliaArtroscopia1