L’ anatomia del ginocchio

GinocchioIntro old

L’articolazione del ginocchio è la più grande del corpo umano e sicuramente una delle più complesse, sia dal punto di vista anatomico che funzionale; grazie ad una molteplice struttura legamentosa, possiede una mobilità e una stabilità straordinarie. Il movimento principale è la flessoestensione, avvicinare o allontanare l’estremità dell’arto dalla sua radice.

L’articolazione consente però anche un altro movimento importante: la rotazione sull’asse longitudinale della gamba, conciliando quindi due obiettivi che sembrano contraddittori: avere una grande stabilità e una grande mobilità, mobilità necessaria per la corsa e per poter avere un appoggio sicuro del piede su qualsiasi terreno. 

L'articolazione del ginocchio è composta da una struttura ossea e da un apparato capsulo -legamentoso, oltre che da tessuti cartilaginei.

La struttura ossea è formata dall’epifisi distale del femore, dall’epifisi prossimale della tibia e dalla rotula o patella, tutte rivestite da cartilagine articolare. L'apparato capsulo legamentoso è costituito dalla capsula articolare, un manicotto fibroso che riveste l'articolazione, da due menischi, da due legamenti collaterali e da due legamenti crociati.

Una membrana, detta sinoviale, riveste la superficie interna della capsula e secerne un liquido vischioso che lubrifica e nutre l’articolazione.

Ogni ginocchio possiede due menischi, che si interpongono tra i condili femorali e i piatti tibiali: si tratta di due fibrocartilagini, uno laterale o esterno, a forma di C (un cerchio quasi completo) ed uno mediale o interno di forma semilunare. I menischi hanno il compito di proteggere la cartilagine articolare dei capi ossei attutendo le sollecitazioni, stabilizzando l'articolazione e, soprattutto, ampliando la superficie articolare dei piatti tibiali, in modo da ridurre il carico sui singoli punti dell'articolazione stessa, una sorta di guarnizione tra i capi articolari.

GinocchioAnatomia3GinocchioAnatomia2

I legamenti collaterali sono due, tibiale e peroneo, ovvero mediale e laterale; si trovano lateralmente al ginocchio, rispettivamente sul lato mediale e laterale. Sono due spessi e robusti legamenti che si dirigono dall’alto in basso e contribuiscono alla stabilità laterale dell’articolazione.

I legamenti crociati sono due, anteriore (LCA) e posteriore (LCP): collegano tibia e femore, dirigendosi obliquamente dall’alto in basso e medio-lateralmente, e viceversa. Si chiamano “crociati” perché si incrociano al centro dell’articolazione del ginocchio.

La funzione principale dei legamenti crociati è quella di evitare lo slittamento anteriore o posteriore della tibia rispetto al femore quando l'articolazione si flette (ad es. percorrendo una discesa o una salita); inoltre, grazie ad una loro leggera torsione e alla loro inserzione a ventaglio, partecipano in modo determinante alla stabilità del ginocchio in tutte le posizioni assunte dai capi ossei.

Un breve video esplicativo dell’anatomia del ginocchio



Contatta un esperto dell’equipe Maradei per saperne di più

 

 

maradei.com/index.php/ginocchioanatomia" layout="button_count" show_faces="1" share="false" action="like" colorscheme="light" kid_directed_site="false">
maradei.com/index.php/ginocchioanatomia" >

PRP

Il Plasma Ricco di Piastrine (PRP) è essenzialmente un aumento della concentrazione di piastrine autologhe sospese in una piccola quantità di plasma dopo la centrifugazione del sangue del paziente stesso.

READ MORE

PRP4

GinocchioArtrosi1

Artrosi

Il sintomo più comune dell’ artrosi del ginocchio è il dolore, che è aggravato dall'attività e progressivamente peggiora con il cammino, così come la rigidità e limitazione funzionale.

 READ MORE 

 

Lesione Menisco e Cartilagine

Il ginocchio è la più grande articolazione del nostro corpo e anche una delle più complesse. Poichè si usa così tanto, è anche più vulnerabile al danno. Una delle più comuni lesioni del ginocchio è una distorsione con una lesione del menisco.

READ MORE

GinocchioMenischi1