spalla ">

Le lesioni e le infiammazioni della cuffia dei rotatori

Le patologie della cuffia dei rotatori sono una delle cause più frequenti di dolore e disabilità della spalla negli adulti. Nel 2014, più di 2 milioni di persone negli Stati Uniti si sono recate dal loro medico a causa di un problema alla cuffia dei rotatori della spalla. 

Molte attività quotidiane, come pettinare i capelli o vestirsi, possono diventare difficili e dolorose. Reparti come il nostro curano una quantità considerevole di pazienti affetti da questa patologia sia sportivi professionisti ma soprattutto lavoratori manuali e anziani.

Se avete dolore alla spalla, le informazioni contenute in questo articolo vi aiuteranno a capire i vantaggi, i limiti e i rischi dei trattamenti possibili.

Una rottura della cuffia dei rotatori se non trattata con il tempo peggiora?

Se si é affetti da una lesione della cuffia dei rotatori della spalla e si continua ad usare la spalla, nonostante il fatto che il dolore aumenti, questo può causare ulteriori danni e può diventare più grave e la lesione più grande nel tempo. Per questo motivo, la scelta del trattamento opportuno verrà valutata dal vostro ortopedico caso per caso. 

I sintomi più comuni di una lesione della cuffia dei rotatori sono:

    dolore a riposo e di notte, in particolare se si dorme sulla spalla malata

     dolore durante il sollevamento e l'abbassamento del braccio o durante movimenti specifici

    difficoltà nelle attività quotidiane come pettinarsi e vestirsi nonchè nel provvedere all’igiene intima

    debolezza durante il sollevamento o la rotazione del braccio

    crepitio o sensazione rumorosa quando si muove la spalla in certe posizioni

Molto spesso questo tipo di patologia è associata ad instabilità o lesione del tendine del capo lungo del bicipite

 Contatta un esperto dell’equipe Maradei per saperne di più

spalla&Itemid=109">La cuffia dei rotatori è un gruppo di tendini e muscoli della spalla (approfondire l'anatomia), che collega il braccio (omero) alla scapola. I tendini della cuffia dei rotatori donano stabilità alla spalla ed i muscoli le permettono di ruotare.

I muscoli della cuffia dei rotatori sono il Sovraspinoso, l’ Infraspinato, il Piccolo rotondo ed il Sottoscapolare

Ogni muscolo della cuffia dei rotatori si inserisce alla scapola ed ha un tendine che si attacca all'omero. Insieme, i tendini e altri tessuti formano una cuffia intorno dell'omero.

La maggior parte delle lesioni si verificano nel tendine del muscolo sovraspinato, ma possono essere coinvolti anche altri tendini della cuffia dei rotatori. In molti casi, i tendini strappati cominciano da uno sfilacciamento. Quando il danno progredisce, il tendine può completamente strapparsi, e questo a volte con il semplice sollevamento di un oggetto pesante.

Ci sono diversi tipi di lesioni:

  • Tendinite della cuffia dei rotatori: uso sovraccarico ripetitivo delle braccia con attività sopra la testa (come la pittura o lancio) causa una ferita di sforzo doloroso. Riposo, ghiaccio, e il dolore mitigatori sono trattamenti di solito efficaci.
  • Impingement (conflitto) della cuffia dei rotatori: i tendini sono schiacciati tra l'omero e un osso vicino chiamato l'acromion. Sintomi e trattamento del conflitto sono simili alla tendinite talvolta.
  • Rottura parziale: il tendine non è completamente lacerato.
  • Lesione completa: il tendine si divide in due pezzi. Una lesione a tutto spessore è fondamentalmente un buco nel tendine.
 Lesione Parziale     Lesione Completa
       

 Ci sono due principali cause di lesioni della cuffia dei rotatori: traumi e degenerazione.

Traumi acuti: se cadete sulla vostra spalla o sollevate qualcosa di troppo pesante, con un movimento a strappo, cuffia11si può ledere uno o più dei vostri tendini.

cuffia10

Lesione degenerativa: la maggior parte delle lesioni sono di questo tipo e sono il risultato di un logoramento del tendine che avviene lentamente nel tempo, naturalmente con l'avanzare dell'età, più comunemente nel braccio dominante.

Diversi fattori contribuiscono alle lesioni della cuffia dei rotatori degenerative o croniche:

Stress ripetuti: ripetendo più volte gli stessi movimenti della spalla si sollecitano i muscoli e i tendini della cuffia dei rotatori. Il baseball, il tennis, il canottaggio, il culturismo sono esempi di attività sportive che possono mettere in pericolo i tendini della cuffia dei rotatori della spalla. 

cuffia12cuffia14cuffia15cuffia16

cuffia17Ma anche molti tipi di professioni che comportano le continue sollevazioni cuffia18
della spalla verso
l'alto e semplici faccende di routine possono causare rotture da uso eccessivo:

Mancanza di afflusso di sangue: col passare degli anni, l'afflusso di sangue nei nostri tendini della cuffia dei rotatori diminuisce e la capacità naturale del corpo di riparare i danni del tendine è compromessa.

Speroni ossei e conformazione dell’osso acromiale: spesso si sviluppano sulla parte inferiore dell'acromion. Quando eleviamo il nostro braccio, gli speroni strofinano contro i tendini della cuffia dei rotatori. Questa condizione si chiama impingement o conflitto subacromiale della spalla, meno recentemente nota come periartrite scapolo-omerale, che nel tempo indebolirà il tendine della cuffia dei rotatori e renderà più probabile la sua rottura.

Esame medico

cuffia19Dopo aver discusso i sintomi e la storia medica con voi, il medico esaminerà la vostra spalla, aiutandosi con le semplici radiografie, che non mostrano i tessuti molli direttamente ma danno utilissime  informazioni ecuffia20

la risonanza magnetica o l'ecografia, che possono mostrare meglio i tessuti molli come i tendini della cuffia dei rotatori, con una buona risoluzione.

 

Trattamento non chirurgico

In circa il 40 % dei pazienti, il trattamento non chirurgico allevia il dolore e migliora la funzione nella spalla. La forza della spalla, tuttavia, di solito non migliora senza intervento chirurgico.

Riposo. Il medico può suggerirvi il riposo e limitare le attività overhead o quelle che causano dolore alla spalla.

Farmaci anti-infiammatori non-steroidei. Farmaci come l'Ibuprofene e il Ketoprofene riducono il dolore e gonfiore.

Esercizi di potenziamento e fisioterapia: Esercizi specifici riusciranno a ripristinare il movimento e a potenziare la vostra spalla. Il vostro programma di esercizio prevederà esercizi di stretching per migliorare la flessibilità e l'ampiezza del movimento della vostra spalla. Potenziare i muscoli che sostengono la spalla può alleviare il dolore e prevenire ulteriori lesioni. 

Infiltrazioni di cortisone e anestetico locali: dovrebbero essere quasi sempre evitate, poichè possono peggiorare la situazione esistente. Meno vero negli anziani in vista di intervento chirurgico

Trattamento chirurgico

Un ortopedico della nostra equipe può consigliarvi un intervento chirurgico se il dolore non migliora con i trattamenti non chirurgici. Il dolore continuo è la principale indicazione per la chirurgia. Se siete molto attivi e siete lavoratori overhead o praticate sport a rischio, potremmo suggerirvi un intervento chirurgico.

Altri segni che la chirurgia può essere una buona opzione per voi sono:

- I vostri sintomi durano da 6 a 12 mesi e non ha avuto effetto la fisioterapia

- La vostra lesione è grande (oltre 3 cm)

- Avete una significativa debolezza e perdita della funzione della vostra spalla

- La vostra lesione è stata causata da un trauma recente (lesione acuta)

L'intervento chirurgico per riparare e reinserire una cuffia dei rotatori rotta consiste nel ricollegare il tendine alla testa dell'omero e fissarlo all'osso con l'utilizzo di mezzi dette "ancore" di vari materiali, di cui usiamo i più all’avanguardia.

In alcuni casi e pazienti, si rende necessaria la sostituzione dell’articolazione della spalla con una protesi, in questo caso detta inversa

Riparazione artroscopica

Durante l'artroscopia, il chirurgo inserisce una piccola telecamera, chiamato artroscopio, nella articolazione della spalla. La fotocamera visualizza le immagini su uno schermo e il chirurgo usa queste immagini per guidare strumenti chirurgici miniaturizzati. Grazie al fatto che gli strumenti artroscopici e chirurgici sono molto sottili, il chirurgo può utilizzare incisioni (tagli) molto piccoli di circa 1 cm.

I vantaggi di una riparazione artroscopica sono molteplici

    Incisioni più piccole con evidente guadagno estetico

    Migliore visualizzazione e riparazione di alcuni tendini come il sottoscapolare

    Minor dolore postoperatorio

    Minori perdite ematiche e minor rischio di infezioni

    Ripresa più veloce

Oggi in mani esperte e in equipe come la nostra dove si eseguono molti interventi di questo tipo pressoché tutte le lesioni della cuffia dei rotatori possono essere trattate con questa tecnica

Riabilitazione

La riabilitazione ha un ruolo fondamentale nella guarigione e nel consentirvi di tornare alle vostre attività quotidiane.

E’ bene sapere che i tempi di recupero sono relativamente lunghi e che la riabilitazione dovrà essere fatta con assoluta dedizione, pena il fallimento della procedura stessa. Un paziente poco motivato non avrà un buon risultato probabilmente.

Un adeguato programma di riabilitazione ed un personale composto da professionisti del settore vi aiuterà in questo lungo e noioso percorso verso la guarigione che non avverrá quasi mai prima che siano trascorsi almeno 4 mesi dall'intervento chirurgico.

La riparazione dovrà essere protetta durante la guarigione del tendine riparato. Per impedire al braccio di muoversi, vi verrà ordinato di indossare un tutore particolare (tipo ultrasling 15° di abduzione) che indosserete per le prime 4 settimane.


Ginnastica passiva

Anche se la vostra lesione è stata riparata, i muscoli intorno al braccio restano deboli. Una volta che il chirurgo decide che è sicuro per voi iniziare a muovere il braccio e la spalla, un fisioterapista vi aiuterà con esercizi passivi a migliorare la gamma di movimento della vostra spalla. Con gli esercizi passivi, il terapista sostiene il braccio e lo sposta in diverse posizioni. Nella maggior parte dei casi, la ginnastica passiva viene iniziata entro le prime 4 - 6 settimane dopo l'intervento.

Esercizi attivi

Dopo 4-6 settimane, si inizierà ad eseguire esercizi attivi senza l'aiuto del vostro terapista. Muoverete i muscoli da soli e gradualmente per aumentare la forza e migliorare il controllo del braccio. Dall' 8° alla 12° settimana, il fisioterapista inizierà a lavorare con voi su un programma di esercizi di potenziamento muscolare.

Una gamma funzionale del movimento e un'adeguata resistenza da 4 a 6 mesi dopo l'intervento chirurgico. Anche se si tratta di un processo lento, il vostro impegno per la riabilitazione è la chiave per un esito positivo.

Quando posso guidare la macchina?

In genere devono passare circa 10-12 settimane dopo l'intervento chirurgico perchè la mobilitá della spalla vi consenta di poter manovrare gli strumenti della vostra auto in sicurezza ma soprattutto quello è il periodo necessario affinchè il tendine riparato inizi a fare delle solide radici biologiche nell'osso per consentirvi di affrontare movimenti un pò più pesanti in caso di difficoltá alla guida senza rischiare la recidiva della lesione del vostro tendine riparato. Questo periodo però, verrá discusso con il vostro ortopedico ai vari controlli monitorando i progressi fatti.

Cosa posso aspettarmi dalla chirurgia?

La maggior parte dei pazienti riferisce un miglioramento della forza della spalla e meno dolore dopo un intervento chirurgico per una rottura della cuffia dei rotatori. 

La competenza del chirurgo e del team di riabilitazione scelti è molto importante nel raggiungimento dei risultati.

I fattori che possono diminuire la probabilità di un risultato soddisfacente includono:

    Tessuto del tendine di scarsa qualità.

    Lesioni grandi o massive.

    Scarsa collaborazione del paziente con la riabilitazione dopo l'intervento chirurgico.

    L'età del paziente (età superiore a 65 anni).

    Il fumo e l'uso di altri prodotti alla nicotina.

    Richieste di risarcimento dei lavoratori.

E' chiaro che se andiamo a riparare una lesione molto ampia (massiva) in una persona che abbia superato i 50 anni la possibilità che il paziente riprenda a muovere la spalla senza nessuna limitazione e con la stessa forza della spalla sana è molto improbabile. In questi pazienti ci si deve porre come obiettivo che muovano la propria spalla senza dolore e riescano a fare senza problemi tutte le faccende della vita quotidiana senza particolari capacità di ripresa degli sport se prima ne facevano. Al contrario le rotture traumatiche dei giovani sportivi in genere sono quelle che danno i migliori risultati arrivando a recuperare anche al 100% in molti casi.

Per saperne di più contatta un medico dell’ equipe Maradei

maradei.com/index.php/spallacuffia" layout="button_count" show_faces="1" share="false" action="like" colorscheme="light" kid_directed_site="false">
maradei.com/index.php/spallacuffia" >

Lussazione e Instabilità

Quando una spalla va fuori posto diremo che si è "lussata" e la lussazione della spalla e la conseguente  instabilità che può generarsi sono lussazione1una patologia che dà origine talvolta a limitazione funzionale

READ MORE

lussazione1

artrosi2

Artrosi e Protesi di spalla

Nel 2014, più di 50 milioni di persone negli Stati Uniti hanno riferito che una qualche forma di artrosi era stata diagnosticata.

READ MORE

 

 

Patologie Cuffia dei rotatori

Una patologia della cuffia dei rotatori è una causa molto frequente di dolore e disabilità della spalla tra gli adulti. Nel 2014, più di 2 milioni di persone negli Stati Uniti sono andate dal loro medico a causa di un problema alla cuffia dei rotatori della spalla.

READ MORE

cuffia01